Pierpaolo Cipolla - Operatore Olistico - Massaggio TUINA, Ho-oponopono, Kinesiologia a Genova e Rapallo
Pierpaolo Cipolla
Operatore Tuina – Certificato F.I.S.T.Q.
Massaggio TUINA – Ho-oponopono – Kinesiologia
Genova e Rapallo
Tel. +39 393 9985466
E-mail info@pierpaolocipolla.it

Come difendersi dal giudice

PER EVITARE DI ESSERE IN BALIA DI PENSIERI RICORRENTI E SENSI DI COLPA DOBBIAMO EVITARE DI ENTRARE IN CONFLITTO CON PERSONE E SITUAZIONI CHE INNESCANO REAZIONI NOCIVE TRASFERENDOCI LE LORO ANSIE ED I LORO SOGNI PERSONALI.

  • Viviamo in una società dove siamo continuamente bombardati da notizie nefaste che vengono dai media e dai social per le quali si scatenano emozioni di sdegno, rabbia, riluttanza
  • Gli argomenti di conversazione riguardano i gossip, i torti subiti e l’ingiustizia nel mondo. Si cerca sempre di addossare la colpa dei fallimenti a qualcuno od al caso che è «baro ed assassino»
  • In sostanza siamo circondati dall’assoluta ignoranza che tira ad ancorarci nelle bassezze del mondo materiale in cui come dice il dott. Pagliara la gente «consuma e sporca» senza cercare in nessun modo di elevarsi.
  • Anzi più una persona è disperata ed intrisa di quei sentimenti negativi che abbiamo anzi visto più cerca di creare un alone di simpatia da cui ci sentiamo attratti per un falso senso di compassione.
  • Ho citato appositamente il termine simpatia che andrebbe paragonato con empatia, la differenza è sostanziale.
  • Tramite la simpatia tendiamo a vivere e fare proprie le storie degli altri, detto in maniera più scientifica lasciamo che le vibrazioni altrui risuonino con le nostre e veniamo trascinati nelle storie altrui commuovendoci. Con l’empatia invece ascoltiamo con attenzione e con vera commiserazione la storia altrui senza diventare partecipi del film della loro vita.
  • La verità è che ognuno di noi vive il proprio sogno personale ed ha un sistema di credenze diverse da quelle altrui. In termini quantistici quello che crediamo di sentire o percepire con i sensi e nella materia è soltanto un’illusione od un sogno.
  • Se vogliamo evolvere e creare in noi quelle frequenze che sono in sintonia con il creato e più specificatamente con il nostro progetto di vita dobbiamo cercare si non venire inquinati dai «pendoli» di quelli che si lagnano ed egoisticamente non vedono di buon occhio la nostra crescita morale e spirituale.
  • Ciò non vuol dire isolarsi come asceti dal resto del mondo e cercare di armonizzarsi in luoghi protetti quali conventi od ashram e vivere distanti dalle pulsioni della terra.
  • E’ vero anzi il contrario, cercare una crescita personale nella materia ed in tutte le sue attrazioni verso una vita indirizzata alla soddisfazione dei soli bisogni primari.
  • Un esempio: tenuto conto che un livello di consapevolezza può variare da 0 (vita animale) a 100 (avatar), dopo un grosso lavoro su di me posso ritenere di essere arrivato ad un livello di 50, riconoscendo le leggi universali ed applicando meditazione ed autodisciplina. Se dovessi andare in visita dalla suocera (consapevolezza 10)ed arrabbiarmi per le sue provocazione e per le sue banalità, significherebbe che una parte di me risuona ancora al livello della suocera e quindi devo ancora fare del lavoro per migliorare e stare sul livello ambito. Quando non risentirò più influenze non sarò più infastidito…

 

Download articolo completo



suscipit felis Aliquam velit, amet, nunc adipiscing Sed