Pierpaolo Cipolla - Operatore Olistico - Massaggio TUINA, Ho-oponopono, Kinesiologia a Genova e Rapallo
Pierpaolo Cipolla
Operatore Tuina – Certificato F.I.S.T.Q.
Massaggio TUINA – Ho-oponopono – Kinesiologia
Genova e Rapallo
Tel. +39 393 9985466
E-mail info@pierpaolocipolla.it

Principi comuni fra fisica quantistica e medicina tradizionale cinese

Fino al secolo scorso, ed ancora oggi molti lo credono, un principio fondamentale per comprendere la realtà era quello dell’”azione e reazione” per cui qualsiasi fenomeno turbi un elemento od un equilibrio genera una reazione, per tutti il principio di Archimede per cui il peso di un corpo in acqua genera una forza uguale e contraria (che ne consente il galleggiamento). Persino discipline “spirituali” molto avanazte come la teosofia basavano molte delle loro asserzioni su tale principio.

Da circa un secolo si è sviluppata una branca della fisica che riguarda lo studio e le interazioni delle componenti formanti l’atomo, detta subatomica, che ha svelato comportamenti assolutamente anomali rispetto ai principi ritenuti fissi ed inelubili per secoli dalla scienza e sinanco dalla fede. Le asserzioni di Aristotele e poi di Newton non sono applicabili ai fenomeni del immensamente piccolo, come d’altronde non potevano riguardare la fede ed il funzionamento della mente come riconosciuto, o meglio asserito da Cartesio.

Quindi i principi di spazio quadridimensionale  ove oggetti posti in una determinata zona erano soggetti a forze ben definite e misurabili non sono stati cancellati del tutto, esistono e sono validi ed applicabili nel tangibile sono sottoposte a regole matematiche immutabili (vedi calcoli infinitesimali di Newton e Liebeniz). Tutto ha un peso ed una massa e le interazioni sono calcolabili ed incontrovertibili.

Vi erano solo alcune diverse opinioni su cosa era formato il vuoto, principalmente fino a 150 anni fa circa buona parte degli studiosi riteneva che vi fosse il Nulla altri una sostanza non misurabile che veniva chiamata etere. Ma la cosa curiosa che in entrambe le ipotesi i risultati delle ricerche erano identici. Un eminente scienziato aveva asserito che ormai la fisica non aveva più nulla da scoprire si trattava solo di analizzare in scale più piccole le conoscenze acquisite. Mai una considerazione pubblicamente diffusa fu più sbagliata…

 

Download articolo completo

 

 

 



dictum libero Sed libero neque. mattis